Translate

23 febbraio 2012

Coop... radical chic o nazionalpopolare?

Io spesso faccio la spesa alla Coop,
non è convenientissimo, a volte, ma tutto sommato i prodotti son buoni e costano il giusto... e poi basta essere un po' oculati.
Compro un sacco di prodotti a marchio Coop, sono buoni, di ottima qualità e costano meno di quelli di marca, anche se poi li fa quella marca che sta sullo scaffale accanto.
Mi è successo con il panettone: mi sono innamorata di un panettone della Coop e sono andata a cercarne il produttore, era una marca conosciutissima, di buona qualità... e i suoi panettoni costano il doppio!

Mi illudo anche di influire sulle scelte dei marchi, io penso: se io compro il dentifricio che non ha la scatola in cartoncino (io risparmio e l'ambiente ci guadagna) forse anche le marche superfighe magari smetteranno di usare la scatola di cartone intorno al tubo...

Ma ci sono delle cose che proprio non capisco!

Per esempio, Signor Coop... ma perché mi hai messo quel tappino di plastica sul cartone del latte in tratrapack?
Prima ci fate duepallecosì su quanto è ecologico il tetrapack, su quanti pregi ha il tetrapack, su come si ricicla bene il tetrapack...
E poi mi ci metti il tappino di plastica? E io dove lo butto il tetrapack adesso?

E tu, ipotetico lettore, mi suggerirai: separi il tappino dal tetrapack e butti le due cose separatamente...

Senza considerare, poi, che con il tappino rimane un sacco di latte nel cartone e non c'è verso di versarlo nella tazza, allora ti trovi davanti a due scelte
1.cominci ad agitare il cartone con movimenti convulsi fino a quando il rumore del latte rimasto all'interno del cartone diminuisce fino a soddisfarti, poi ti guardi intorno e scopri che hai schizzi di latte per tutta la cucina, e non ne hai recuperata neanche una goccia
2.schiacci il cartone senza agitarti e con una espressione rassegnata sul viso, tanto sai che quella era la scelta "meno peggio"

Ma quando lo dovrei separare il tappino di plastica? Dopo essere uscita dall'ufficio, essermi scapicollata con la macchina e allungato la strada per arrivare a fare la spesa alla Coop, aver fatto la spesa in fretta e furia, oddio ho dimenticato di prendere il pane, esser risalita in macchina dopo aver caricato le buste della spesa, aver sventato l'incidente con il SUV che proprio voleva passare prima lui, aver portato la spesa su a casa, averla messa nel frigorifereo e in dispensa, il tutto non dimentichiamolo, con due piccoli bipedi ululanti avvinghiati alla coscia sinistra dal punto in cui sono entrata in casa, ululanti per: colpevolizzarti perché non ci sei stata per tutto il giorno, raccontarti tutto quello che è successo durante la giornata, coglierti nel momento in cui sei più debole per strapparti il permesso per quella cosa che No, Non si può fare...
Trascini la coscia sinistra con ancora i pesi viventi e ululanti attaccati e cominci a preparare la cena... Agognando di toglierti le scarpe...
Ecco... mentre scolo la pasta, separo il tappino!

L'alternativa sarebbe la mattina, mentre prepari la colazione, intimi di infilarsi le scarpe ai due bipedi minorenni abitanti in casa, mentre ti lavi i denti e ripassi tutto... le mutande le avranno messe? Tra il momento dell'urlo: "infila il grembiule" e quello di cercare di convincere il mostro piccolo che no, il-tavolino-con-le-sedioline-non-lo-puoi-portare-al-nido-tanto-al-nido-ci-sono, allora sì, posso separare il tappino.

Signor Coop, me lo togli tu? 
NO, lo hanno aggiunto anche ai succhi di frutta!


1 commento: